World Economic Forum: Israele è il secondo paese più innovativo del mondo

Israele è la seconda nazione più innovativa al mondo, secondo il Global Competitiveness Report del World Economic Forum 2016-2017, che classifica la competitività dei paesi in base a 12 categorie, tra cui l’innovazione, la prontezza tecnologica, sofisticazione di business e l’istruzione superiore.

Quando si parla di innovazione, la Start Up Nation è seconda solo alla Svizzera. Finlandia, Stati Uniti e Germania completano la top five dei paesi più innovativi, seguite da Svezia, Paesi Bassi, Giappone, Singapore e Danimarca.

Israele oltre alla seconda posizione globale sul tema innovazione, ha raccolto alti risultati importantissimi che la classificano come uno dei primi Paesi al mondo. Per quanto riguarda la competitività, Israele si posiziona al 24esimo posto su un totale di 138 paesi analizzati. Israele si posiziona come la seconda nazione al mondo anche in termini di “Disponibilità del capitale di rischio”, terza in “qualità degli istituti di ricerca”, terza per “spesa aziendale in R&D, e sempre terza per “Università e Industria”

Israele si è aggiudicata quest’anno il ranking più elevato in termini di dinamica di crescita, soprattutto nella regione geografica di appartenenza. Infatti, la maggior parte dei paesi della regione commerciano in petrolio e si sono trovati ad affrontare un declino o ristagno della competitività, mentre invece Israele è migliorata di tre posizioni e continua consolidare la sua posizione come una delle economie più innovative al mondo.

E’ interessante analizzare il seguente schema:

High-tech-companies-in-Israel-courtesy-of-Israel-Innovation-Authority

 

Con il maggior numero di start-up pro capite del mondo, Israele è la patria di 2.000 start-up che sono state fondate negli ultimi dieci anni. Altre 3.000 Start Up high-tech, imprese di piccole e medie dimensioni, sono in continua crescita. 30 società nate come Start Up sono in crescita sostenuta. Altre 50 si sono trasformate in grandi aziende di tecnologia. Israele ospita inoltre 300 importanti centri R&D di società multinazionali (ad esempio Intel)

 

Articolo tratto da: NoCamels, Einat Paz-Frankel.

Foto: Infografica.