Completato con successo il Test della tecnologia TAYA

Il 20 Maggio 2016 si è concluso nell’Azienda Agricola Ezio Gemelli di Mantova un test pilota della tecnologia Israeliana di depurazione TAYA, iniziato nel Luglio 2015. TAYA è una tecnologia di fitodepurazione intensiva sviluppata dall’israeliana Triple-T per il trattamento dei reflui civili, industriali vitivinicoli e degli allevamenti, con ridotto consumo energetico e impatto ambientale.

Triple-T, una filiale di Water Fund Investment Group Ltd., è specializzata nella progettazione, costruzione e gestione di impianti di depurazione, con particolare attenzione alle tecnologie innovative, in grado di fornire soluzioni complete “chiavi in mano” per il trattamento delle acque di scarico dei clienti. I sistemi sviluppati da Triple-T, tra cui TAYA, operano per la stabilizzazione dei fanghi, il miglioramento della qualità di effluenti per l’irrigazione e flussi di rilascio e l’analisi delle acque di scarico.

Dopo diversi progetti portati avanti con successo in Israele, la società ha deciso di testare la sua tecnologia TAYA anche in Italia, grazie al supporto dell’Ufficio Commerciale dell’Ambasciata Israeliana di Milano. L’ufficio ha fornito il suo supporto al fine di avviare un progetto di test per la tecnologia TAYA nell’azienda agricola di Mantova, dove sono stati installati i macchinari innovativi sviluppati da Triple-T per la depurazione di reflui dell’allevamento bovino.

Il progetto ha avuto modo di testare il funzionamento del sistema TAYA sia in estate che in inverno, fornendo dati computerizzati riguardo le temperature, il livello di sostanze inquinanti in ingresso e la riduzione di tale livello in uscita, al termine del processo. Il progetto ha avuto esiti molto positivi, dimostrando che il sistema è stato in grado di ridurre significativamente la quantità di inquinanti rendendo il refluo in uscita re-immettibile nel sistema idrico fluviale. Nello specifico, TAYA è stato in grado di ridurre l’Azoto (Total N) nella percentuale dell’83%, l’Ammonia per il 95% e il COD (Chemical Oxigen Demand) per l’87%.

I risultati sono stati raggiunti grazie alla disponibilità del Sig. Ezio Gemelli a mettere a disposizione la sua Azienda Agricola per il test pilota, e grazie alla collaborazione del Dott. Marco Bellini, Direttore Agronomo dell’Associazione Allevatori di Mantova (MantovAlleva), nel fornire supporto nell’analisi dei dati raccolti. Il proprietario dell’Azienda Agricola è rimasto soddisfatto dai risultati del test, che hanno dimostrato l’efficacia del sistema israeliano TAYA anche in particolari tipologie di allevamenti e con le condizioni climatiche presenti in Italia.