Dalla passerella al dettaglio: il Fashion Tech in Israele

Dalla passerella al dettaglio: il Fashion Tech in Israele

Fashion Tech in Israele

Anche le industrie a lungo considerate a bassa tecnologia stanno raccogliendo i benefici delle nuove innovazioni e la moda non fa eccezione.

La tecnologia israeliana ha avuto un ruolo chiave nell’ascesa della tecnologia della moda. Con start-up e designer locali che sfruttano i punti di forza del paese in settori come l’intelligenza artificiale, l’e-commerce, la tecnologia 3D e altro ancora per trasformare sia la produzione dei prodotti di moda.

A causa della crisi del coronavirus, alcune di queste tecnologie indicano modi nuovi e innovativi per gli acquirenti e i designer di interagire con la moda.  Infatti, queste tecnologie  consentono esperienze di shopping online più fluide e versatili.

Ecco alcuni dei giocatori dinamici che reinventano il futuro della moda:

• Il designer acclamato a livello internazionale Danit Peleg è un pioniere nel campo emergente della moda stampata in 3D. Nel 2015 ha pubblicato la prima collezione di moda interamente stampata in 3D. Ora offre corsi online sulla moda stampata in 3D. Peleg funge anche da consulente per marchi di moda che desiderano utilizzare la tecnologia.

• Fondata nel 2015, Hexa ha creato una piattaforma di visualizzazione 3D che offre ai clienti un modo unico di interagire con i prodotti, dai mobili agli articoli di moda, prima dell’acquisto. Tra i principali marchi che utilizzano la piattaforma dell’azienda ci sono Target, H&M, Macy’s e Bed Bath & Beyond.

• Affinché l’e-commerce possa davvero replicare l’esperienza in negozio, la ricerca e la scoperta online devono essere più intuitive e pertinenti per ciò che i clienti stanno effettivamente cercando – ed è qui che entra in gioco il motore AI Twiggle. La tecnologia Twiggle migliora i motori di ricerca dei rivenditori e piattaforme di commercio elettronico con una profonda comprensione della struttura linguistica umana. Ciò rende più semplice per gli acquirenti trovare, per esempio, un “vestito blu con strisce bianche”. Inoltre, la piattaforma di analisi della ricerca Twiggle Trends della società genera approfondimenti per rivenditori e operatori di marketing basati sui dati di ricerca dei clienti, aiutando l’industria a scoprire le ultime tendenze mentre si svolgono.

Mentre la tecnologia continua a infondere il mondo della moda, l’ecosistema israeliano offre sia una ricca storia istituzionale – incarnata dai suoi designer e istituzioni di fama mondiale come il Shenkar College of Engineering and Design – sia una solida esperienza in verticali critici, dall’IA al 3D stampa e oltre. Dalle passerelle alla vendita al dettaglio online, il futuro della moda è qui – e Israele sta contribuendo a costruirlo.