In Israele CoreBone coltiva coralli per innesti ossei nel settore dentale ed ortopedico: l’intervista su Hamodia

Rilanciamo l’articolo pubblicato da Hamodia, testata nazionale Israeliana in merito all’intervista con CoreBone: società attiva nel settore dentale ed ortopedico per la produzione di innesti ossei.

Gli innesti di CoreBone sono ricavati dai coralli coltivati in sistemi acquatici, come acquari, controllati e chiusi. I sistemi permettono di eliminare un elevato numero di problematiche riscontrate con i coralli selvatici: inquinamento del mare, contaminazione biologica marina e la messa in pericolo dei coralli stessi. I coralli di CoreBone cresciuti provengono da specifiche specie adatte alle applicazioni cliniche, caratterizzate da ottima robustezza e porosità. Utilizzando la tecnologia di cui è proprietaria, CoreBone incorpora nutrienti specifici come il silicio e lo stronzio nei minerali del corallo durante la loro crescita, rendendoli bioattivi e osteoconduttivi. La porosità interconnessa dei coralli di CoreBone permette la generazione 3D di ossa che si è dimostrato porta a tassi più alti di fusione, senza la perdita della resistenza.

Attualmente CoreBone è alla ricerca di distributori per il mercato italiano, saremo quindi lieti di supportare le aziende interessate ad entrare in contatto con CoreBone per possibili sviluppi di business internazionale.

Intervista a CoreBone su Hamodia: https://goo.gl/xICGAr