Israele e il 5G

Israele e il 5G

Qual è il filo conduttore che unisce automobili autonome e connesse, soluzioni sanitarie digitali, robotica, IOT e tecnologie per le città intelligenti – a parte uno spirito condiviso di innovazione? Per raggiungere il loro pieno potenziale, ciascuno richiede un’infrastruttura di rete che consenta il trasferimento di enormi quantità di dati a velocità ultra elevate.  Per questo motivo l’implementazione della tecnologia della rete cellulare di quinta generazione 5G si rivelerà fondamentale.

A luglio, il Ministero delle comunicazioni israeliano ha annunciato l’asta per le frequenze 5G, con un massimo di 500 milioni di NIS (quasi $ 150 milioni) in incentivi per le aziende ad accelerare i loro investimenti nella tecnologia.

Ma i contributi di Israele alla tecnologia 5G si estenderanno ben oltre i confini nazionali. Le capacità di ricerca e sviluppo del Paese stanno spianando la strada ai progressi nella tecnologia del 5G. Attraverso iniziative come il Consorzio HERON – una collaborazione tra 13 partner industriali e 15 team di ricerca in sei istituzioni accademiche – gli innovatori israeliani stanno lavorando intensamente per costruire l’architettura di rete necessaria al 5G per trasformare la connettività.

Inoltre, le aziende di servizi di rete all’avanguardia stanno guidando lo sviluppo di soluzioni che saranno cruciali per supportare l’architettura 5G.

Ecco alcuni dei principali innovatori del Paese nel 5G:

• Tra la domanda in rapida crescita di servizi di rete, la soluzione Network Cloud della società di software DriveNets è progettata per aiutare i fornitori di servizi di comunicazione a soddisfare in modo conveniente la domanda su vasta scala, consentendo ai fornitori di servizi di affrontare questioni critiche come l’implementazione del 5G. La società ha ottenuto $ 117 milioni di finanziamenti quest’anno.

• A maggio, le reti satellitari Gilat sono state le prime a testare la connettività 5G su un satellite LEO (Low Earth Orbit). Il test, condotto con un operatore europeo di livello 1, prevedeva la chat video, la navigazione web e lo streaming video ed è stato effettuato tramite un modem Gilat ad alta velocità. Dalla sua fondazione nel 1987, Gilat ha consegnato oltre 750.000 VSAT a operatori di rete in 85 paesi.

• Fondato nel 2015, RunEL è stato lanciato da alcuni dei pionieri chiave dietro l’infrastruttura di rete 4G. Il chipset Sparq-2020 a latenza ultrabassa della società è progettato pensando a una vasta gamma di future applicazioni 5G. Tra queste ci sono: automobili connesse, chirurgia a distanza, AR e VR, comunicazione con droni, giochi e automazione industriale.

Offrendo velocità di navigazione circa 20 volte più veloci del 4G, il 5G introdurrà cambiamenti in innumerevoli settori. Non sorprende quindi che gli innovatori di tutto il mondo attendono con impazienza 5G – ed è ancora meno sorprendente che la tecnologia israeliana svolgerà un ruolo significativo nel renderlo possibile.