Nuovo record di finanziamenti per le startup israeliane

Continua il trend positivo per le startup israeliane

Nei primi sei mesi del 2018 le startup israeliane hanno raccolto la cifra record di 3,2 miliardi di dollari in finanziamenti.Secondo quanto riportato dal rapporto del centro di ricerca IVC e dello studio legale ZAG S & W Zysman, Aharoni, Gayer & Co.

Distribuzione dei finanziamenti

Nel totale dei finanziamenti raccolti spiccano i 300 milioni (19% del totale) di dollari raccolti da Landa Digital Printing. La quale ha sviluppato un’esclusiva tecnologia digitale denominata Nanography. Una nuova categoria di stampa per i mercati della stampa editoriale, commerciale e del packaging. Nanography colma il fondamentale divario della redditività fra la stampa offset e la stampa digitale e permette agli stampatori di produrre in modo efficiente ed economico le basse e medie tirature. Nanography è stata inventata da Benny Landa, padre della stampa digitale e inventore, nel 1993, della prima macchina da stampa digitale.

Inoltre, il 35% del totale è rappresentato da quattro operazioni di finanziamento da oltre 50 milioni di dollari l’una. Tra queste la più significativa è sicuramente quella da 80 milioni di dollari di Gett. Gett è una impresa israeliana che collega i clienti con gli autisti di taxi. I clienti possono chiamare un taxi, o dal sito della società o dalla sua app. Attualmente è operativa in più di 50 città, tra cui New York, Londra, Mosca e 13 città in Israele.

Infine, le società early stage hanno visto iniezione di capitali per un totale di 200 milioni in 39 operazioni. Le aziende che completano le serie B e C hanno raccolto 857 milioni di dollari in 47 deal che rappresentano il 53% del totale dei fondi raccolti nel secondo trimestre.