UBQ Materials e Clairion vincono la prestigiosa competizione SustainIL

UBQ Materials e Clairion vincono SustainIL

La società di conversione dei rifiuti UBQ Materials e Clairion, che sviluppa una soluzione per la rimozione simultanea degli inquinanti dalle emissioni industriali, sono state dichiarate vincitrici di SustainIL, una competizione per startup cleantech e sostenibilità ospitata da Start-Up Nation Central (SNC) e Environmental Sustainability Innovation Lab (ESIL).

I materiali UBQ hanno vinto rispettivamente nella categoria di “Fase matura” e Clairion in quella di “Fase iniziale”, durante un evento che si è svolto online.

Le società sono state selezionate tra più di 100 candidature, di cui sei sono state di conseguenza scelte come finaliste per competere davanti ad una giuria.

“La nostra scoperta scientifica positiva per il clima è in grado di sostituire le resine convenzionali a base di petrolio nella produzione di beni in settori quali l’edilizia, l’arredamento, la logistica della catena di approvvigionamento e persino i ricambi auto”, ha spiegato Jack (Tato) Bigio, co-fondatore e CEO di UBQ Materials. “Siamo molto orgogliosi di essere stati scelti come finalisti insieme a startup così straordinarie, che rappresentano l’innovazione israeliana che cambia il mondo. Grazie per aver incluso UBQ Materials in questa straordinaria iniziativa.”

Clairion, invece, rimuove efficacemente gli inquinanti dalle emissioni di fumi industriali e li trasforma in prodotti utili, con il liquido assorbente continuamente rigenerato come parte del processo, mantenendo le sue proprietà ed efficienza. “Il bello della nostra soluzione è che può essere adottata da quasi tutti i settori inquinanti per garantire vantaggi economici e ambientali”, ha affermato Hagay Keller, CEO di Clairion. “Siamo orgogliosi di essere nuovamente riconosciuti per la nostra tecnologia innovativa e il potenziale di impatto globale. Desidero ringraziare Start-Up Nation Central e ESIL per l’opportunità e per la decisione. Grazie.”

FONTE:  https://www.calcalistech.com/ctech/articles/0,7340,L-3890033,00.html

Clairion in particolare ha messo a punto una tecnologia rivoluzionaria che permette l’assorbimento di emissioni di inquinanti tossici, in particolare ossido di azoto, diossido di zolfo e mercurio e vorrebbe avviare collaborazioni industriali in Italia con aziende che realizzano e gestiscono impianti di incenerimento di rifiuti / materiali pericolosi o impianti di produzione di calore da carbone o lignite.

Per maggiori informazioni https://clairion.com e contattondo il nostro ufficio milano@israeltrade.gov.il